La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

Abbandono rifiuti a Pontassieve: oltre 60 infrazioni accertate nel 2017

AER Spa e Amministrazione comunale impegnati per il corretto conferimento dei rifiuti.

Sacchi abbandonati alle postazioni, rifiuti a terra, sacchetti a fianco di cestini pubblici, mancata raccolta differenziata dei rifiuti: queste alcune delle infrazioni che sono state segnalate ed hanno dato luogo ad accertamenti e multe nel Comune di Pontassieve.
Sono stati circa 80 gli accertamenti a cui sono seguite 60 sanzioni da gennaio 2017 ad oggi - della polizia municipale in collaborazione con AER Spa rispetto alle negligenze "ambientali" riscontrate sul territorio comunale. Le multe comminate, tutte all'art. 14 del regolamento comunale per la gestione dei rifiuti e che prevedono il pagamento di 160,00€, sono state accertate in buona parte nel capoluogo del Comune, ed in numero minore nelle frazioni, la maggioranza nell'area di Sieci, Molino del Piano, via Colognoloese e Santa Brigida. Dopo gli accorgimenti presi per limitare e scoraggiare l'abbandono di rifiuti (tramite un'intensificazione dei controlli a cui è seguita l'installazione di telecamere in alcune postazioni di conferimento) e l'apposizione di cartelli riportanti le regole di conferimento di quei materiali che non possono essere abbandonati alle postazioni, l'Amministrazione comunale continuerà a tenere alta l'attenzione su un tema importante per l'intero territorio e per tutte le persone che quotidianamente lo vivono. Anche per questo dalla metà di giugno verrà ampliata la dotazione di telecamere di videosorveglianza cittadina installate sul territorio.

«Consapevoli della collaborazione e del senso civico dei cittadini - spiega il vicesindaco e assessore all'ambiente Marco Passerotti – non potevamo più tollerare abbandoni ed elusione della differenziata. Dagli accertamenti, infatti, è emersa una vera e propria violenza verso la postazione con abbandono di materiali non consentiti che potevano essere fatti ritirare sul posto mediante l'apposito servizio a chiamata gratuito, con seguente omissione delle procedure di differenziazione e conferimento. Anche gli ecobox che nascono come strumenti per migliorare la qualità dello smaltimento e aiutare i cittadini a conferire rifiuti particolari sono in alcuni casi trasformati in discariche. Dagli accertamenti sono poi stati notati comportamenti irregolari sullo smaltimento di rifiuti provenienti da altri comuni. Questa situazione va a discapito del buon senso, dei servizi gratuiti del numero verde, delle agevolazioni e soprattutto della stragrande maggioranza degli utenti che si comportano correttamente. Come Amministrazione – conclude - abbiamo il dovere di tutelare tutti i cittadini che si comportano in modo conforme e di riuscire a raggiungere standard qualitativi. L'aver messo in sinergia l'ispettore ambientale e la polizia municipale ha consentito di controllare queste situazioni in tempo reale , individuare i trasgressori e di apportare anche dei correttivi per migliorare il servizio. Niente "multificio" quindi, ma solo maggiori controlli per far funzionare il servizio e per scongiurare e scoraggiare quei comportamenti che non vorremmo si verificassero nella quotidianità per chi vive, lavora su un territorio che deve essere rispettato".

AER, ricordando ai cittadini che gli errati conferimenti, oltre che passibili di multe, comportano costi di gestione aggiuntivi per tutta la cittadinanza che ricadono nelle tasche di tutti, ritorna sull'ABC della corretta differenziazione dei rifiuti. Quindi, oltre al non differenziato da conferire con chiavetta e calotta in quantitativi controllati (20 lt), carta e cartone devono essere raccolti nei cassonetti GIALLI, i rifiuti organici in quelli MARRONI (avanzi di cibo, fondi di caffè, tè, salviette di carta unte, alimenti avariati e scaduti, lettiere dei gatti e altri animali domestici, piante e verde in generale), il vetro (contenitori, bottiglie, vasetti, barattoli, ma anche flaconi per alimenti vuoti in vetro e contenitori vuoti in vetro di profumi) nelle campane VERDI e il multimateriale leggero nelle campane AZZURRE (imballaggi in plastica come bottiglie, cellophane, piatti e bicchieri, ma anche lattine, scatolette in banda stagnata, vaschette per alimenti in polistirolo ed alluminio, contenitori per bevande ed alimenti in tetrapak).
Per ulteriori chiarimenti e approfondimenti si invitano gli utenti a consultare il sito di AER Spa (www.aerweb.it) o contattare il numero verde gratuito 800-011895, attivo dal lunedì al venerdì in orario 9:00-19:00, il sabato 9.00-13:00.

Rassegna stampa:
- Gonews
- La Nazione, 18.06.2017
- Sievenotizie.it