La società A.E.R. Ambiente Energia Risorse Spa, titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa che tale sito web non utilizza cookie di profilazione per comunicazioni commerciali basate sulle preferenze espresse. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa

Vedi informativa cookies

Non hai accettato i cookie. Questa decisione può essere cambiata.

Hai accettato i cookie sul tuo computer. La decisione può essere cambiata.

La raccolta differenziata esce di casa: da oggi cinque cestini a tre scomparti in aree frequentate dai cittadini

Installati oggi i 5 cestini per effettuare una corretta raccolta dei rifiuti anche in esterno. Questo progetto, voluto dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Pontassieve, è un modo per portare la raccolta differenziata anche fuori dal proprio domicilio.
Questi cestini non sono una replica dei cassonetti della postazione, ma un vero e proprio raggruppamento di contenitori destinati a raccogliere le tipologie di materiali che normalmente vengono prodotti nelle aree in cui sono collocati. Il nome D3 la dice tutta: tre tipi di differenziazione. I nuovi cestini multicomparto, che affiancheranno quelli già presenti sul territorio, sono costituiti da tre contenitori cilindrici con coperchio colorato rosso, giallo e azzurro rispettivamente destinati a ricevere, come scritto su ciascuna etichetta, rifiuto non differenziabile, carta/cartone e imballi di plastica,/tetrapak/metallo. Sul coperchio dell’rsu non differenziato è previsto un contenitore per i mozziconi di sigaretta
I primi cinque “tri-cestini” sono stati posizionati presso i giardini di Viale Diaz e delle Montagnole in piazza Mosca, ma anche in quelli di Piazza dell'Unità a Sieci e in Piazza Pertini a Montebonello. Chiaramente non sono quindi esaurite le necessità, ne presidiate tutte le aree; quello di oggi è un punto di partenza per cercare di migliorare il decoro delle zone verdi e la vivibilità delle stesse.
Non possiamo comportarci in modo diverso tra le mura domestiche e quando siamo fuori” afferma l’assessore all’ambiente Marco Passerotti.”- Anche perché appare illogico e diseducativo gettare in un unico cestino cose che in casa dividiamo con paziente scrupolo. Fare la raccolta differenziata non è una moda o una vessazione ma il migliore contributo per difesa dell’ambiente, il risparmio di materie prime e spendere meno di TARI”.
«Con questa nuova iniziativa vogliamo fornire ulteriori servizi agli utenti – afferma il presidente di AER, Giordano Benvenuti - Riteniamo importante dare la possibilità ai cittadini, già virtuosi ed attenti alla corretta differenziazione dei rifiuti, di proseguire questa buona pratica anche quando sono fuori casa, sia per andare a lavoro, che per svago o altro. Dopo una prima fase sperimentale pensiamo di estendere ulteriormente il nuovo servizio per arrivare a coprire tutti i luoghi pubblici maggiormente frequentati”.
AER Spa e l’Amministrazione invitano tutta la cittadinanza ad utilizzare in modo corretto gli strumenti messi da oggi a disposizione, ed auspicano che questa dotazione rappresenti comunque un piccolo passo nel rispetto del proprio ambiente e degli altri, un piccolissimo aiuto in più per essere virtuosi.

DZcMTJ5XkAIU8dW.jpg large

 

Rassegna stampa:
- Radio Sieve
- la Nazione, 01.04.2018